Tradizione religiosa

Terra di credenze, la regione di Bastia vive al ritmo delle sue tradizioni culturali secolari. Celebrati dalle processioni alla luce delle fiaccole, punteggiati dai canti sacri delle confraternite, i punti più alti della comunione religiosa e popolare testimoniano il fervore della società corsa.

E’ uno spazio di culture e tradizioni perenni, radicate da secoli. Durante tutto l’anno, le celebrazioni religiose scandiscono la vita della regione di Bastia. Attraverso le processioni per le strade, punteggiate dai canti polifonici e sacri delle confraternite, ogni città e villaggio perpetua, attraverso la celebrazione dei loro santi patroni, quelle tradizioni secolari che costituiscono la spina dorsale e forgiano il fervore della società corsa. 

Da Saint-Joseph Saint-Jean-Baptiste, passando per Saint-Antoine, il Cristo nero dei miracoli e Sainte-Marie, Bastia si è costruita come luogo di alta spiritualità corsa attirando ad ogni celebrazione migliaia di fedeli sulle orme delle sue confraternite di penitenti.

Garanti dei relativi rituali, queste associazioni, composte da laici in giro per la Chiesa, hanno fatto rivivere celebrazioni e pratiche religiose per decenni, a lungo sepolti nella polvere del passato. Creando momenti unici di devozione nel bacino del Mediterraneo, essi contribuiscono alla valorizzazione dei servizi dando vita alla religione in tutta la sua intensità.

Il momento clou di questo fervore è la Settimana Santa, caratterizzata da numerose celebrazioni, che porta la folla di fedeli a visitare le case di riposo disposte negli oratori di Bastia nel silenzio della cattedrale.

In ogni villaggio, i riti secolari della Cerca, Granitula e Parata, processioni emblematiche del Venerdì Santo, costituiscono potenti momenti di comunione religiosa e popolare che fanno della regione di Bastia una vera e propria terra di credenze.

Scopri
Nostri tradizioni

Fête de la Saint Joseph – Mars

La festa di San Giuseppe assume particolare importanza a Bastia, di cui Giuseppe è uno dei santi patroni. Il 19 marzo i bastiesi celebrano il loro santo patrono portandone la statua in processione fino alla cattedrale di Santa Maria. In occasione della visita di Giuseppe alla Vergine Maria sua sposa, in tutto il quartiere, oltre a festeggiare, si possono degustare i famosi “panzarotti” (frittelle di riso o farina di ceci).

Fête de Saint Antoine – Juin

Sant’Antonio è un altro dei santi patroni di Bastia e viene quindi festeggiato in pompa magna presso il convento del XVI sec. a lui dedicato, dove messe, processione e kermesse si susseguono per tutto l’arco della giornata

Assomption de la Vierge Marie – Août

15 agosto : Bastia ospita orgogliosamente nella sua cattedrale un’imponente e superba scultura processionale della Vergine realizzata in argento massiccio. La scultura, del peso di circa mezza tonnellata, viene fatta sfilare in pompa magna tra le stradine della città vecchia durante l’annuale processione.

Semaine Sainte – Avril

Procession Christ Noir – Mai

l 3 maggio i bastiesi celebrano il cosiddetto Cristo nero dei miracoli: un crocifisso rinvenuto in mare nel 1428 e oggi ospitato nello splendido oratorio della Santa Croce che si trova nella cittadella. Una processione che riunisce pescatori, confraternite e altri fedeli giunge fino al Porto vecchio di Bastia dove si svolge la tradizionale “benedizione del mare”.

Fête de la Saint Jean Baptiste – Juin

La festa ha inizio il 23 giugno con il tradizionale “fugare” (il fuoco di san Giovanni), un enorme falò acceso nell’ansa del Porto vecchio, ai piedi delle mura della cittadella. Il giorno seguente la festa religiosa prende il posto di quella profana con processioni e messe che si susseguono fino a sera in quella che è la più grande chiesa di tutta la Corsica.
Bastia

Fête de la Saint Roch – Août

All’interno del piccolo oratorio dedicato a San Rocco che si trova in rue Napoléon, il 16 agosto, dopo la messa, vengono benedetti e distribuiti dei pani, tradizionalmente considerati come una protezione contro i fulmini e le epidemie.