Vecchio Porto

Il Vecchio Porto ha conservato tutta la sua autenticità. Invita a un viaggio che racconta la sua ricca storia agli ospiti installati nelle terrazze dei ristoranti o dei caffes.

 In quel tempo, la lotta genovese o le navi imperiali e reali ormeggiavano nei moli secolari. Solo i campanili della chiesa di San GIovanni scandiscono le ore, riportando i sognatori al presente. Ai piedi del molo genovese che risale al 16 secolo, la nicchia "de la Madunetta " ospita una statua in marmo della Vergine Maria, protettrice dei pescatori locali. Il Vecchio Porto ha migliorato considerabilimente nel corso del secondo Imperio. L'antica banchina genovese che lo protegge in caso di cattivo tempo, fu prolungata di 50 metri e il molo in pietra fu ricostruito interamente. 

Di fronte al molo genovese, dall'altra parte dell'entrata del porto, si trova la banchina del Dragone costruita nel 1855 e terminata nel 1863. Fino all'inizio del XIX secolo il porto non possedeva nessuna banchina. La prima che venne costruita fu quella che si estende nella parte Nord: la banchina della Salute. Durante il secondo Imperio, la parte sud del porto non presentava che un ammasso di rocce e fu solamente nel 1867 che venne terminata la costruzione della banchina della parte sud. con il crescimento del traffico marittimo, un nuovo porto, venne creato nel 1872, nella cala di San Nicolas. da allora il Vecchio porto solo viene utilizado per navi da pesca e crociere. 

Suivez-nous


Logo Office de tourisme de bastia Logo Cap corse Logo Qualité Tourisme Logo CTC Logo ATC

Newsletter

Office de Tourisme BASTIA Place Saint Nicolas 20200 Bastia 04 95 54 20 40
Fax : 04 95 54 20 41
Mail : ot-bastia@wanadoo.fr
Réalisation Corsicaweb | Crédits photos | Mentions légales
En poursuivant votre navigation sur ce site, vous acceptez l’utilisation de cookies pour vous proposer des services et offres adaptés à vos centres d’intérêts.FERMER  x