Un fine settimana a Bastia

A meno di 2 ore dalle principali capitali europee, Bastia offre un ambiente particolarmente esotico tra mare e montagna, per ricaricare le batterie per un weekend. Approfittate di questa pausa per riconnettervi con una natura sgargiante e preservata, godetevi i riflessi del sole su un patrimonio ricco e colorato o semplicemente godetevi questo stile di vita di Bastiaise così propizio al relax.

Giorno 1: La fuga in città

Qualunque sia la stagione, Bastia ha quel “qualcosa in più” che ti fa sentire fuori posto. Lungo i suoi vicoli opera la magia dell’arte di vivere di Bastiaise! Iniziate la giornata con una tranquilla colazione sul lato del Porto Antico. Potrete gustare uno spuntino delizioso sulla terrazza con alcuni Canistrelli inzuppati nel caffè, guardando la scopa delle barche da pesca sulla via del ritorno, incontrando i barcaioli all’uscita. Proseguite verso la Cittadella, per ammirare le luci del mattino che illuminano le strade strette e le facciate colorate di questo quartiere con l’aspetto di un piccolo villaggio corso. Vicino al Palazzo dei Governatori, troverete un tavolo assolutamente affascinante per il pranzo o la cena con una vista mozzafiato sul porto di Bastia: Le Petit Vincent. Continuate la vostra visita unendovi al centro città attraverso il Jardin Romieu e approfittando di questo ambiente verde per fare una pausa. Poi dirigetevi verso la Piazza del Mercato. Una passeggiata in questo angolo della vecchia Bastia vi stuzzicherà rapidamente l’appetito. E per una buona ragione, molti ristoranti e bar ti fanno salutare con spuntini in movimento. La domenica, ricordate di visitare il mercato delle pulci di Piazza Saint-Nicolas e il tradizionale mercato (sabato e domenica) per degustare i prodotti regionali! Dopo aver visitato la chiesa di Saint Jean-Baptiste, la più grande della Corsica, fate una passeggiata lungo strada Napoleone: questa strada è un bel mix di vecchi negozi e nuovi concept store. Potete completare i vostri desideri di shopping seguendo i viali Paoli e Campinchi, prima di raggiungere la bellissima Piazza Saint-Nicolas. Sono le quattro? E’ tempo di una “pausa ghiaccio” sulla terrazza dell’omonimo palazzo (Ice Palace), all’ombra dei platani!

Giorno 2: Scappamento marittimo (attività nella stagione da maggio a ottobre)

Bastia si trova in una posizione ideale per permettervi di godere di un fine settimana di tutti i piaceri della città, combinati con attività all’aria aperta. Porta d’accesso al Capo Corso, la regione di Bastiaise offre un parco giochi incomparabile per tutti gli amanti degli sport acquatici. E’ l’occasione per scoprire le insenature selvagge del Parco Naturale Marino da Capo Corso alle Isole Finocchiarola o per ammirare in pagaia le torri genovesi che punteggiano questa mitica strada sul fianco del cornicione! Approfittate delle numerose spiagge sabbiose, dal sud di Bastia alle calette segrete della punta di Cap Corse per mettere giù l’asciugamano e offrirvi una pausa dal sole mescolata alle gioie dello snorkeling. Poi unisciti al Porto Antico di Bastia, o al villaggio di Erbalunga per iniziare una delle gite via mare offerte dalle compagnie di navigazione (Cap Corse Croisières / Compagnie Torra a Torra). Queste gite in barca sono l’ideale per lasciarsi trasportare dalle onde, per scoprire le rive del Capo Corso. La sera, approfittate dell’occasione per cenare in città in un ristorante tipico corso, come U Paisanu o A Scudella vicino alla Piazza del Mercato.

Giorno 3: Fuga in montagna

A pochi minuti dal centro, la montagna vi apre le sue porte! Sono disponibili diverse partenze escursionistiche di vario livello. A sud di Bastia, a 10 minuti d’auto, la città di Furiani offre un magnifico circuito che unisce natura e patrimonio. Dirigetevi verso questo paese arroccato nel fascino d’altri tempi con le sue fontane, i lavatoi e la torre genovese. Si prende poi il sentiero che costeggia il cimitero per arrivare alla Cappella di Santa Maria. Questa passeggiata nel cuore della macchia mediterranea offre una splendida vista sul cordone lagunare della Marana. Sulle alture di Bastia, è a Cardo che si può iniziare una delle escursioni imperdibili della regione: il Nivere. In 2h30 andata e ritorno, questa passeggiata vi porta alle rovine di vecchie case di ghiaccio e pagljaghji (vecchi rifugi dei pastori) con una magnifica vista sul mare. Sul terreno di alta montagna, con un dislivello più significativo, non si passa dal Monte Stello ! Seconda vetta più alta del Cap Corse dopo la Cima di e Follicie, questa vetta di 1300 m offre un panorama “Mare a Mare” con visibilità su entrambi i lati del Capo. Si può partire dal paese di Pozzo sopra Erbalunga, con un viaggio di 4 ore di andata e ritorno. Queste escursioni stuzzicheranno sicuramente il vostro appetito e saranno senza dubbio un buon motivo per gustare gli ottimi gelati Raugi: uno dei maestri glaciali di riferimento a Bastia dal 1937, situato in rue du Chanoine Colombani.

Partager cet article ?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest